Jane McAdam Freud ad Andora: arte contemporanea a Palazzo Tagliaferro

Jane McAdam Freud ad Andora: arte contemporanea a Palazzo Tagliaferro

© janemcadamfreud.com

L'artista inglese inaugura il nuovo Contemporary Culture Center con la mostra Taking Care. Un allestimento dedicato al padre Lucian e al bisnonno Sigmund. Dal 5 gennaio al 5 marzo

 /  / 

Andora (Savona) - Lunedi 31 dicembre 2012

ATTENZIONE: la mostra Jane McAdam Freud. Taking Care è prorogata a domenica 24 marzo 2013

Palazzo Tagliaferro diventa un Centro di Cultura Contemporanea, un laboratorio creativo destinato ad ospitare eventi con artisti nazionali ed internazionali, concerti ed incontri culturali. Il 2013 segna un nuovo corso per l’antico Palazzo di Andora: il Comune ha affidato l'organizzazione degli eventi nelle sale espositive all’associazione Whitelabs che, sotto la direzione artistica di Nicola Davide Angerame, nel corso del 2013 ha cantiere un ricco calendario di eventi.

Il Contemporary Culture Center Palazzo Tagliaferro, è dedicato principalmente all’arte contemporanea: una galleria civica destinata a ospitare mostre personali e collettive di artisti di fama nazionale ed internazionale, ma anche un laboratorio aperto agli andoresi, uno spazio pubblico dove l’espressione artistica è presentata e condivisa.

Dopo l'inaugurazione in musica con Enrico Rava e Andrea Pozza sabato 2 gennaio, il debutto è con la prima mostra personale italiana in spazio pubblico di Jane McAdam Freud, artista inglese di fama mondiale che ha creato un allestimento appositamente per gli spazi di Palazzo Tagliaferro che propone un corpus di opere provenienti da storiche e recenti serie di sculture, installazioni, fotografie e lavori su carta incentrate sul tema del prendersi cura.
La mostra si intitola appunto Jane McAdam Freud. Taking Care e all'inaugurazione di sabato 5 gennaio (ore 18-22) è prevista la presenza della stessa atista.

In questa mostra l'artista rifette sul rapporto con le proprie radici culturali e parentali. In special modo con il padre e con il bisnonno, rispettivamente il pittore inglese Lucian Freud e il padre della psicoanalisi Sigmund Freud, ai quali l'artista dedica alcune opere. Tutta l'opera di Jane è portatrice di questa eredità familiare che è la psicoanalisi, l'indagine interiore che anche in un pittore come Lucian Freud è stata di basilare importanza.

La mostra è visitabile fino al 5 marzo dal giovedì alla domenica dalle 15.00 alle 19.00. Evento collaterale, Giuseppe Fabris. Motus familia, che si lega alla mostra principale dialogando con essa in particolare toccando anch’essa la tematica familiare.

Oltre alla mostra Jane McAdam Freud. Taking Care, l’accordo con l’associazione Whitelabs prevede la realizzazione nel corso del 2013 di almeno otto manifestazioni, tutte ad ingresso libero, nelle sale nobili di Palazzo Tagliaferro, ma non è escluso l’uso della sala polivalente, dei giardini e dell’auditorium, la cui inaugurazione è prevista nei prossimi mesi.

«Vogliamo costruire un progetto innovativo per Andora – spiega il curatore Nicola Davide Angerame, critico d’arte e giornalista – un centro per la cultura che sia un luogo di aggregazione e di scambio, di crescita interiore e di socialità. Palazzo Tagliaferro deve essere una vera e propria galleria civica intesa come un luogo della città, uno spazio pubblico dove possa trovare espressione l’arte contemporanea. Sappiamo che nelle piccole realtà urbane ci sono sopite forze spirituali immense. Il turismo ad esempio, può suscitare timidezze, alzare barriere, ma porta con se meravigliose occasioni di scambi culturali. Alcuni hanno detto che con la cultura non si mangia, ma noi contestiamo l’affermazione: sappiamo che molto dipende da quello che uno è abituato a mangiare».

R.S.

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Cultura Arte

Potrebbe interessarti anche...