Maltempo: scuole chiuse in tutta la provincia

Maltempo: scuole chiuse in tutta la provincia

Sabato è esondato il Bormida a Dego e Piana Crixia. Mareggiate e temporali sulla costa. Allerta 2 fino alle ore 18.00 di lunedì 7 novembre

Savona / Società & Tendenze / Attualità

Savona - Sabato 5 novembre 2011

Aggiornamento: domenica 6 novembre, ore 18.30
Scuole chiuse in tutta la provincia di Savona nella giornata di lunedì 7 novembre. Restano a casa studenti, docenti e personale amministrativo nelle scuole di ogni ordine e grado.

Aggiornamento: domenica 6 novembre, ore 16.30
Lunedì 7 novembre, chiusura delle scuole in tutta la Val Bormida. Dopo Albenga e Ceriale, hanno ordinato la chiusura delle scuole per allerta maltempo i sindaci di Bardineto, Calizzano, Cairo Montenotte, Cengio, Millesimo, Murialdo, Osiglia e Roccavignale.
Nell'imperiese, sulla scia della decisione del sindaco di Imperia Paolo Strescino, domani, lunedì 7, tutte le scuole della provincia di Imperia rimarranno chiuse.

Aggiornamento: domenica 6 novembre, ore 16.25
Ad Alassio, una tromba d'aria ha danneggiato locali e strutture sulle passeggiate Enrico Toti e Dino Grollero, intorno al molo Bestoso e in piazza Italia; allagati per pioggia alcuni scantinati in borgo Barusso.
Ad Albenga, il fiume Centa è esondato sui resti della Necropoli romana vicino al ponte rosso.

Aggiornamento: domenica 6 novembre, ore 16.20
A Imperia, il sindaco ha dichiarato che domani, lunedì 7, le scuole saranno chiuse.

Aggiornamento: domenica 6 novembre, ore 16.00
Ad Albisola Superiore, le mareggiate hanno causato la rottura di un tubo dell'impianto di depurazione, che copre anche i comuni di Varazze e Celle Ligure: attivato lo scarico di emergenza.
Nel primo pomeriggio di oggi, domenica 6, a Varazze si vedono addirittura surfisti in mare.

Aggiornamento: domenica 6 novembre, ore 14.00
La protezione Civile regionale ha esteso l’allerta idrogeologica 2 su tutta la Liguria fino alle ore 18.00 di lunedì 7 novembre. Sono ancora attivi temporali in mare che potrebbero raggiungere la riviera e determinare localmente piogge molto intense.

Aggiornamento: domenica 6 novembre, ore 12.50
Il sindaco di Albenga Rosy Guarnieri conferma la chiusura delle scuole per la giornata di domani, lunedì 7 novembre. Scuole chiuse anche a Ceriale.

Aggiornamento: domenica 6 novembre, ore 12.30
Esondazioni in Piemonte: straripato il fiume Mallea tra Savigliano e Fossano. Interrotta la ferrovia Torino-Savona.

Aggiornamento: domenica 6 novembre, ore 11.30
Notte di piogge intense su tutto il savonese. Particolarmente violenti gli acquazzoni sulla parte occidentale della provincia: temporali ad Andora fino a questa mattina, domenica 6 novembre, dove il vento ha anche sradicato alcuni alberi sul lungomare.

Aggiornamento: sabato 5 novembre, ore 21.30
Piogge, temporali e mareggiate su tutta la riviera di Ponente. Nubifragi particolarmente violenti nell'imperiese.
In provincia di Savona, allerta maltempo prolungata di altre sei ore: fino alle 24.00 di domenica. Evacuate altre abitazioni a Varazze. A Cairo Montenotte, chiusi i reparti di Radiologia e Analisi dell'ospedale San Giovanni.
Viabilità. Alcuni smottamenti nell'entroterra hanno causato la chiusura di alcune strade: la provinciale 46 a Calice Ligure, la 339 tra Cengio e Caliceto e la 15 tra Carcare e Pallare.

Aggiornamento: sabato 5 novembre, ore 21.20
Lunedì 7 novembre, scuole chiuse ad Albenga: lo ha annunciato il sindaco Rosy Guarnieri. Non è ancora chiaro quali siano le disposizioni negli altri comuni: probabilmente domanil la decisione.

Aggiornamento: sabato 5 novembre, ore 18.40
Piove violentemente. In tutta la provincia di Savona sono al lavoro 700 persone (350 delle forze dell'ordine, 350 tra volontari e Protezione Civile). La partita di calcio Savona-Alessandria in programma domani, domenica 6 novembre, è stata rinviata.
Riaperta l'autostrada tra Savona e Albisola. Evacuate alcune case anche a Varazze e ad Albisola, sempre in via precauzionale.

Aggiornamento: sabato 5 novembre, ore 17.45
Il Bormida, esondato anche nell'alessandrino, è rientrato negli argini a Dego e Piana Crixia: la situazione del fiume sembra ora sotto controllo. A Cairo Montenotte, evacuati i primi piani di alcune abitazioni in via precauzionale.
Di nuovo agibile la provinciale interrotta questa mattina da una frana tra Millesimo e Murialdo. A Murialdo, rimane chiuso il ponte Bailey.

Aggiornamento: sabato 5 novembre, ore 17.00
Mentre continua a piovere, disagi nella viabilità: l'autostrada è chiusa tra Savona e Albisola in direzione Genova per il ribaltamento di un mezzo pesante.
Nell'entroterra il Bormida è monitorato costantemente. Nella prima serata, attesi violenti acquazzoni in tutta la provincia.

Aggiornamento: sabato 5 novembre, ore 16.00
Migliora la situazione in Val Bormida: il livello del fiume omonimo, esondato qualche ora fa in diversi punti della Vallata (nei pressi di Dego e Piana Crixia), si è abbassato nel pomeriggio.
L'allerta però non è finita: in serata sono previste forti piogge in tutto il savonese.

Sabato 5 novembre, ore 14.00
Dopo la tragica giornata di ieri, venerdì 4 novembre, in cui a Genova sono morte sei persone (qui tutti gli aggiornamenti sulla situazione nel capoluogo ligure), l'ondata di maltempo è attesa anche in provincia di Savona. Come in tutta la Liguria anche nel savonese l'allerta meteo 2 è stata posticipata fino alle ore 18.00 di domenica 6 novembre.

Oggi, sabato 5 novembre, la giornata è particolarmente critica in Val Bormida: in mattinata una frana sulla strada provinciale 51 ha isolato il paese di Murialdo (la situazione è poi migliorata nel primo pomeriggio), mentre il fiume Bormida è esondato nei pressi di Piana Crixia e di Dego.

Per tutta la scorsa notte, tra venerdì 4 e sabato 5 novembre, il savonese è stato oggetto di temporali. Allagamenti soprattutto nell'entroterra, nei comuni di Cairo Montenotte, Millesimo e Quiliano. Sulla costa, violente mareggiate ad Alassio e Albenga, ma anche a Celle e Varazze.

Nelle prossime ore in tutto il savonese sono previste forti piogge, che dal mare si stanno avvicinando alla costa. A Savona fa paura lo sbocco a mare a Zinola: in mattinata l'Ata ha provveduto con idrovora e scavatore a mantenere aperto lo sbocco che stava per essere chiuso dalla mareggiata.

Luca Giarola

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Google+